Post più popolari

giovedì 27 settembre 2007

E' Dio che opera il cambiamento!


"SIGNORE, TI DO IL PERMESSO"

Brano estratto dal libro "This way out" di Frank worthen, Presidente di New Hope Ministries


Una buona notizia! Parte del processo di acquisizione di un nuovo modo di pensare é responsabilità di Dio.
E’ vero, noi dobbiamo prendere delle decisioni, decisioni difficili.
E’ vero, sta a noi interrompere i rapporti con le persone che ci terrebbero legati al peccato.
E’ vero, abbandonare lo stile di vita e l’orientamento gay può essere il compito più difficile della nostra intera vita.
Tuttavia c’è luce in fondo al tunnel. Arriva il momento in cui la sofferenza scompare, arriva il momento in cui possiamo crogiolarci nel Suo amore e ringraziarlo infinite volte per averci dato la forza e il potere di superare il problema.

Ecco la sua promessa:

E il Dio di ogni grazia, il quale vi ha chiamati alla sua gloria eterna in Cristo,
egli stesso vi ristabilirà, dopo una breve sofferenza vi confermerà e vi renderà forti e saldi.
1 Pietro 5:10

E’ Dio che opera il cambiamento. Egli ci chiede soltanto di consentirgli di compiere il Suo lavoro e di concedergli il permesso di operare nelle nostre vite. Se avete vissuto uno stile di vita gay, sapete che cosa significa vivere in modo disordinato. Dio vi promette "stabilità". È una grande benedizione! Sapete quale gioia si prova ad essere completamente se stessi? Dio aveva un progetto per le nostre vite, noi lo abbiamo ostacolato e non abbiamo permesso che quel progetto si realizzasse, ma adesso possiamo ricominciare; possiamo diventare ciò che dovevamo essere fin dal principio. Lode a Dio!

A causa del nostro libero arbitrio, Dio non opererà i Suoi cambiamenti in noi senza il nostro permesso. Egli è presente, sempre, ma aspetta che noi lo avviciniamo. Nel Salmo 107:10-15 (bibbia amplificata) leggiamo:

"Abitavano nelle tenebre e nell'ombra di morte, prigionieri della miseria e dei ceppi, perché si erano ribellati alla parola di Dio e avevano disprezzato il disegno dell'Altissimo. Egli piegò il loro cuore sotto le sventure; cadevano e nessuno li aiutava"
Nell'angoscia gridarono al Signore ed egli li liberò dalle loro angustie. Li fece uscire dalle tenebre e dall'ombra di morte e spezzò le loro catene. Ringrazino il Signore per la sua misericordia, per i suoi prodigi a favore degli uomini!"

Questo meraviglioso Salmo contiene una verità molto importante, dobbiamo gridare al Signore! Noi gridiamo, Egli risponde. Impareremo presto che Dio ha le sue vie – Dio è un Dio dell’ordine – dobbiamo imparare queste modalità e dobbiamo imparare ad obbedire ai Suoi comandi.

Controllare la proprie mente e i propri pensieri è difficile per la maggior parte delle persone. A meno che Dio non intervenga, è improbabile che ci si psiossa riuscire. Ci è stata promessa una mente sana (2 Timoteo 1:7). Mentre cediamo tutti i nostri vecchi atteggiamenti, desideri e scopi all’opera purificatrice di Dio, si verifica dentro di noi un processo di rinnovamento.