domenica 6 luglio 2008

Uscire dall'Omosessualità: Attivista Gay diventa eterosessuale e difende il matrimonio tradizionale



Attivista Gay diventa eterosessuale e difende il matrimonio tradizionale

La Difesa del matrimonio tradizionale, dice, non è una questione di parte, ma è  qualcosa che riguarda tutti noi; significa “seguire le linee guida del Creatore per vivere con successo"


 Tradotto da Patrizia Battisti per il Blog SI PUO' CAMBIARE




L’attivista per i diritti della famiglia Greg Quinlan e sua moglie Cheryl si sono presentati davanti alla commissione dell’Ohio incaricata di esaminare un progetto di legge sulla Difesa del Matrimonio (DOMA). Ecco un estratto della sua testimonianza:

"Ho abbandonato lo stile di vita omosessuale più di 11 anni fa. Mia moglie Cheryl ha fatto lo stesso quattro anni fa.

L’omosessualità é un disturbo dello sviluppo dell’identità sessuale. Esistono ricerche scientifiche quantitative sull’argomento e migliaia di casi documentati che dimostrano che persone con ideazioni omosessuali possono e sono cambiate attraverso la terapia clinica e la consulenza. Non esiste alcuna prova biologica né studio ripetibile, né test genetico che attribuisca una qualsiasi validità alla teoria del comportamento omosessuale come caratteristica “innata”.
Nessuno nasce Gay, nessuno! L’omosessualità è un disturbo emotivo, una patologia che può risolversi, e che è stata efficacemente risolta, se una persona è fortemente motivata al cambiamento.
 



Sia io che mia moglie siamo stati vittime di violenza quando eravamo bambini. Sappiamo, per averlo sperimentato in prima persona, che essere "gay" non rende felici, che è uno stile di vita che lascia avviliti e svuotati.
 

Essendo infermiere, ho visto decine di miei amici e conoscenti morire di AIDS e di malattie legate all’AIDS. Dopo un pò ho smesso di contarli. La devastazione del comportamento omosessuale, l’effetto cumulativo che quel comportamento genera e continua a generare è incalcolabile.

Ho vissuto per più di nove anni da omosessuale. Nel tentativo di giustificare il mio essere "gay" ho fondato nel 1989 il Comitato Dayton per la raccolta di Fondi per la Campagna dei Diritti Umani, raccogliendo migliaia di dollari per le più grandi organizzazioni omosessuali.

In seguito, nel 1998, ho fondato la Rete Pro-Family Network, che è un oraganizzazione a difesa della Famiglia Cristiana… inoltre, sempre in quel periodo ho iniziato con l’aiuto della moglie del mio pastore, un ministero chiamato “Living Free Ministries” nella chiesa Solid Rock a Monroe, in Ohio. Questo ministero aiuta coloro che desiderano abbandonare lo stile di vita omosessuale ad affrontare le questioni che li hanno condotti alla confusione della propria identità sessuale. Abbiamo aiutato molte persone a seguire le indicazioni del Creatore per vivere una vita piena.

Quindi, che cosa ha a che fare tutto ciò con la Legge sulla Difesa del Matrimonio in Ohio? Tutto!

Decina di migliaia di omosessuali sono cambiati e tantissimi desiderano cambiare. L’omosessualità è un comportamento non una caratteristica genetica. Non esiste alcuna giustificazione, basata su prove verificabili, per i matrimoni tra persone dello stesso sesso o per norme che prevedono unioni civili o altre simili partnership. Nessuna.

Mia moglie ed io siamo la prova vivente, insieme a migliaia di altri, che persone che con attrazione per lo stesso sesso possono cambiare e sono cambiate, e pertanto hanno il diritto di sposarsi. Noi abbiamo scelto di seguire per le nostre vite le specifiche linee guida del Creatore. Ciò significa, impegnarsi reciprocamente in quanto uomo e donna.

Ricordate lo Stato del Vermont, il cui motto era “Non Calpestarmi.” Ebbene, la Corta Suprema del Vermont ha calpestato l’intera nazione. La decisione della Corte Suprema del Vermont, nonostante 200 anni di storia americana, ha improvvisamente scoperto che la costituzione dello Stato consente il matrimonio e altri tipi di unioni tra gay. Sarei davvero curioso di sapere come mai nessuno se ne è mai accorto per 200 anni?!

Adesso anche il Massachusetts, con un improvviso rovesciamento di poteri, ha arrogantemente deciso di cambiare le proprie leggi riguardo il matrimonio. Quattro “togati” del Massachusetts hanno improvvisamente scoperto che la propria costituzione di stato consente matrimoni gay. Ora, come ha potuto il Massachusetts, con più di 350 anni di diritto comune e 225 anni di legge costituzionale alle spalle, aver trascurato fino ad ora il diritto degli omosessuali al matrimonio?

…. L’Ohio deve difendere i propri cittadini difendendo il matrimonio e non permettendo la confusione omosessuale.

L’omosessualità è un Disturbo dell’identità Sessuale. Un disordine che può essere rimesso in ordine se l’individuo decide di riordinare la propria vita secondo il disegno del Creatore.

Lo Stato dell’Ohio non deve dare il proprio consenso a questa confusione. La politica dello Stato dell’Ohio dovrebbe aiutare coloro che desiderano essere aiutati e non promuovere una scelta di stile di vita che é sempre stata ed è un autodistruttivo vicolo cieco.

Nel 1989, nella sala da ballo del Park Hyatt Hotel a Washington, ascoltavo (allora ero gay), gli strateghi del Fondo per la Campagna dei Diritti Umani discutere su dove iniziare la lotta per la legalizzazione del matrimonio tra gay. Essi scelsero prima le Hawaii, poi il Vermont.

Voi, membri dei Consigli di Istituzioni Finanziarie avete la responsabilità di non permettere un comportamento autodistruttivo.
Grazie

Gregory and Cheryl Quinlan
www.profamilynetwork.org
pfn@profamilynetwork.org

*DOMA: Defense of Marriage Act (Legge per la Difesa del Matrimonio)
Testimonianza pubblicata sul sito NARTH