giovedì 16 aprile 2009

Omosessualità: Comprendere il termine "EX GAY"




Anita e Frank Worthen alla radio



COMPRENDERE IL TERMINE "EX GAY"

Tratto dal libro "THIS WAY OUT"di Frank Worthen

Ma qual'é il significato di questo termine che molte persone utilizzano per annunciare che le loro vite sono state cambiate? Anche coloro che sono stati omosessuali sono confusi al riguardo. La nostra società molto spesso vede le cose soltanto in bianco o nero. Se il cambiamento non è istantaneo e totale, essa non riconosce che una reale trasformazione si sia verificata. Il processo di crescita verso una nuova identità non viene neanche preso in considerazione. Una volta una persona mi disse: "Ho soltanto 3 minuti a disposizione. Per cortesia mi dica cosa devo fare per diventare eterosessuale!" Non solo la società in generale ma anche il mondo cristiano si aspetta risultati immediati.

I Cristiani vogliono sentir parlare di guarigione istantanea. Molti partecipano ai nostri incontri sperando di assistere ad improvvisi miracoli. Attendiamo con ansia il giorno in cui, in un batter d'occhio, saremo trasformati in nuove creature. Molti sono convinti che esista un demone dell'omosessualità e che se questo demone viene scacciato si verificherà un'immediata trasformazione. Bagong Pag-asa crede totalmente nel potere di liberazione e lo utilizza ogni qualvolta lo ritiene necessario, ma crede anche che Dio scelga, molto più spesso, di cambiarci attraverso un processo graduale piuttosto che attraverso un evento drammatico.

Per iniziare a comprendere il termine "ex gay" si veda il processo di santificazione descritto in 2 Corinzi 1:10

"Da quella morte però egli ci ha liberato e ci libererà, per la speranza che abbiamo riposto in lui, che ci libererà ancora"

Per la persona ex gay il cambiamento si è verificato in virtù del fatto che si é donato a Cristo, nascendo così a nuova vita. Questo evento ha avuto luogo a prescindere dal suo orientamento sessuale. Nessuno può negare che qualcosa di veramente drammatico sia accaduto. Lo Spirito Santo ha preso dimora nel suo corpo. La persona donatasi a Cristo muta il suo punto di vista su molte questioni. Nonostante ciò, l’opera iniziata da Dio resta per il momento incompleta. Infatti, pur essendo cambiate molte cose (alcuni atteggiamenti possono essersi modificati così come i desideri e le relazioni con gli altri) il processo di trasformazione è tutt'altro che ultimato.

Il cambiamento avviene giorno per giorno. Anche dopo che Dio avrà completato la sua opera in quell'ambito, altre aree restano da curare. L'ex gay può davvero affermare che é stato cambiato, che adesso sta cambiando e che continuerà a cambiare. La persona che basa la sua fiducia in Cristo si rende conto che le sue risposte omosessuali diminuiscono gradualmente. Ciò accresce le sue sicurezze, mentre continua a camminare accanto al suo Signore.

L'unica cosa certa è che egli adesso ha assunto una nuova posizione in Cristo. E' stato liberato dal suo peccato dal sangue di Gesù sulla Croce. Dio guarda a lui non come a un omosessuale ma attraverso il perfetto sacrificio di Cristo. Adesso é un Cristiano e come Cristiano può avere problemi in molte aree della sua vita, uno dei quali può essere l'omosessualità.

Diventare ex gay non ci dispensa dal vacillare di nuovo. Ogni cristiano ha bisogno ogni giorno di epurarsi da pensieri che tentano di sedurlo. Un ex gay può trovarsi nelle condizione di dover resistere alla tentazione di avere rapporti con persone sessualmente molto disponibili. Ad esempio con quelle persone che hanno avuto rapporti sessuali con lui e che rifiutano di lasciarlo andare per la sua nuova strada, oppure con coloro che lo trovano attraente e cercano di sedurlo.

Anche in questo caso vi è certamente un elemento satanico poiché Satana non lascia andare facilmente uno dei suoi. Egli predispone trappole e reti lungo la strada al fine di scoraggiare il nostro cammino con il Signore e per farci cadere si serve anche delle persone. Persino i Cristiani possono diventare strumenti del Nemico.

Cercare soddisfazione nello stile di vita omosessuale equivale a cercare una soluzione falsa e insoddisfacente a bisogni emotivi legittimi. Questi bisogni emotivi, che hanno alimentato il desiderio di intime relazioni con persone dello stesso sesso, sono esistiti sin dalla prima infanzia in quanto non sono stati soddisfatti al momento opportuno, durante il processo di crescita. I desideri di intimità possono essere soddisfatti in modo legittimo e pio; quando ciò accade le tentazioni omosessuali scompaiono.

Dunque, restiamo soggetti a tentazioni di vario genere per tutta la nostra vita. In nessun passo della Bibbia vi è la promessa che un credente arriverà un giorno al punto di non sentirsi mai più tentato. In realtà la Scrittura promette proprio il contrario: Dovremo affrontare un'intera vita di prove e di tentazioni. Ci viene detto di gioire delle prove poiché esse costruiscono la maturità Cristiana.