domenica 20 marzo 2011

Uscire dall'Omosessualità - Il libro di Frank Worthen



I N T E R F E R E N Z A

Tratto dal capitolo 13
 del libro "THIS WAY OUT" 
di Frank worthen


Interferenza è il nome tecnico di spostamento. L'interferenza implica che il materiale che entra nella nostra mente interferisce con il vecchio materiale già presente e lo spinge fuori. Alcune indagini svolte nelle università sono state, a questo proposito, molto illuminanti, sebbene deprimenti. Tali indagini hanno dimostrato che dopo un periodo di tre giorni noi dimentichiamo circa l’80% di tutto ciò che impariamo il primo giorno. Per lo studente ciò può significare il fallimento di un esame. Ne deriva che lo studente deve fare qualcosa per contrastare questa legge naturale.

Ad ogni modo, questo principio può essere una benedizione per la persona che cerca di uscire dallo stile di vita gay. Poiché perdiamo le vecchie informazioni a causa di un bombardamento costante di nuove informazioni, le associazioni e le conoscenze acquisite nello stile di vita gay possono essere spinte fuori dalla nostra mente. Sta a noi fare in modo che ciò accada.

Dobbiamo chiederci: “quanto vogliamo cambiare? Vogliamo sfuggire, fare il meno possibile ed aspettarci che il nostro cambiamento avvenga da un momento all’altro?”

Sta a noi costruire nuove associazioni, nuovi modi di vita e far entrare del nuovo materiale nelle nostre menti. Satana ci inchioderà al vecchio stile di vita se conduciamo una vita cristiana indolente. Egli sarà sempre lì con i suoi scoraggiamenti e con le sue accuse, ripetendoci che non ce la possiamo fare.


Quale nuovo materiale?

Abbiamo bisogno di riempire la nostra mente con nuovo materiale. Il nuovo materiale è quello già descritto nel Capitolo sei intitolato “Nella vita di tutti i giorni”: La lettura della Bibbia, la preghiera, i rapporti con gli altri, la memorizzazione delle Scritture. Ricordate, contro Satana Gesù usò le Scritture. Gesù sapeva che esse sono un’arma molto efficace. Anche tu hai bisogno di queste armi.

 Inoltre, è di vitale importanza poter interagire sia spiritualmente sia socialmente con un gruppo di credenti. Tali rapporti dovrebbero essere vissuti come esperienze gradevoli, esperienze che desideriamo ripetere. Dobbiamo trovare nuove soddisfazioni e un nuovo stile di vita. Non devono essere trascurati i rapporti sociali.


Le nostre responsabilità

E’ nostra responsabilità fare in modo che le nuove informazioni che riceviamo siano conformi alla nostra nuova vita. Viviamo in un mondo che testimonia a favore di Satana 24 h al giorno. Accendete la radio o la televisione e troverete una sbalorditiva serie continua e ininterrotta di propaganda di una nuova moralità.

  • Nelle sitcoms vedrete cristiani, in particolare pastori, descritti come idioti inetti o come ipocriti, sessualmente amorali e arraffa soldi.
  • In televisione i Gay vengono dipinti come persone superiori, che possiedono tutta la saggezza e che dimostrano di superare in intelligenza i sempliciotti uomini eterosessuali. Essi vengono presentati come modelli di comportamento da imitare.
  • I film mostrano un Gesù che prende lezioni dai guru in India.
  • Etiche di circostanza vengono presentate come la verità assoluta. Se un marito tradisce la propria moglie, questa è quindi libera di farlo a sua volta.
  • Nelle commedie è ok prendersi gioco delle persone diverse.

Sfortunatamente, anche molti degli evangelisti che lavorano nei media presentano una falsa dottrina che nega in gran parte le verità fondamentali del Cristianesimo. Vogliamo sederci davanti alla televisione ad immergerci ora dopo ora nell’inganno satanico? Nel settore informatico si dice: se entra spazzatura, esce spazzatura.
Sto dicendo che non dobbiamo mai andare al cinema o guardare la tv? Naturalmente no, ma dobbiamo usare discernimento quando si tratta di decidere che cosa può entrare nelle nostre menti. Come cristiani abbiamo la mente di Cristo, ma possiamo distruggerla aprendola alla cattiva informazione.

…per la quale dovete deporre l'uomo vecchio con la condotta di prima, l'uomo che si corrompe dietro le passioni ingannatrici
e dovete rinnovarvi nello spirito della vostra mente e rivestire l'uomo nuovo, creato secondo Dio nella giustizia e nella santità vera.
Efesini 4: 22-24

Che cosa perdiamo?
Perdiamo le associazioni innescate dalla musica, da un certo tipo di abbigliamento e da molte altre cose. Iniziamo anche a perdere le conoscenze acquisite su "come ci si comporta" nello stile di vita gay. Perdiamo l'abilità di "rimorchiare" partners in modi non verbali. Naturalmente, con il trascorrere del tempo, i locali chiuderanno, la scena cambierà e scopriremo che alcune delle conoscenze che avevamo acquisito sono diventate inutili. Man mano che facciamo progressi nel nostro cammino Cristiano, perdiamo alcuni dei feticci e delle predilezioni (attrazione per una specifica parte del corpo) che ci stimolavano sessualmente.

Il principio dell'apprendimento
"E' quasi impossibile ricordare qualcosa che non ci interessa" (Walter Paul, How to study in College)
In un precedente capitolo abbiamo parlato della necessità di essere eccitati dal lavoro che Dio compie nella vostra vita e di provare entusiamo per il nuovo stile di vita. Se sarà così, avrete fame e sete per la Parola di Dio. Desiderete fortemente che i doni spirituali di Dio plasmino le vostre vite. Desidererete Dio sempre di più. A causa del vostro nuovo interesse per Dio e per i suoi doni aggiungerete montagne di nuovo materiale negli archivi della vostra mente. E sarà proprio questa grande quantità di materiale ad espellere i desideri e le tentazioni omosessuali.

Un secondo principio
"Dimentichiamo ciò che é contrario alle nostre opinioni" (Walter Paul, How to study in College)
Se siamo d'accordo con Dio che l'omosessualità é sbagliata e nuoce alla nostra vita, allora saremo ricettivi nei confronti del nuovo materiale che entra nelle nostre menti. Se invece siamo ambivalenti o perfino contrari alla posizione di Dio, le nuove informazioni non troveranno una sistemazione permanente nelle nostre menti e di conseguenza saremo privati del loro potere.I